Crea sito

1954 – 23 giugno – 2020 66° Anniversario dall’incoronazione della venerata immagine dell’Immacolata a Torre del Greco (Napoli)

La cronistoria di quella giornata storica per la nostra città

MERCOLEDÌ 23 GIUGNO 1954


Ore 10 – Solenne Messa a rito pontificale celebrata da Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale di Napoli Marcello Mimmi – con l’assistenza del Rev.mo Capitolo Metropolitano, degli Ecc.tni Vescovi della Campania, del Clero della Zona Vesuviana, delle Autorità civili, ecclesiastiche e militari.
Ore 20 – Solenne rito delia incoronazione della Vergine SS. Immacolata – in piazza S, Croce – officiato dall’Ecc.mo Cardinale Arcivescovo alla presenza di tutte le Autorità e del popolo.
Così il 23 alle ore 10,00 alla presenza di tutte le autorità civili, militari ed ecclesiastiche, l’Em.mo Cardinale Arcivescovo di Napoli, Marcello Mimmi, celebrava il solenne pontificale.
Tra i presenti vi erano i rappresentanti di S.E. il Prefetto, del Sindaco di Napoli, dei Comandanti in capo delle forze armate e della magistratura.
Le Autorità locali erano al completo. Spiccava un foltissimo gruppo di sacerdoti.
Il solennissimo rito, diretto dai cerimonieri della Cattedrale e assistito dai Canonici della Metropolitana e dagli alunni del Seminario Maggiore, fu seguito dalla folla con ammirata attenzione e devozione ardente.
La «Schola Cantorum» dei fratelli delle Scuole Cristiane eseguì scelta musica, che fu un vero ricamo di armonia.
Al termine del sacro rito, il  Cardinale Arcivescovo rivolgeva la sua parola ai presenti, congratulandosi per la riuscita delle iniziative.
Concluse impartendo a tutti la sua pastorale benedizione.
Verso le 19,00 la folla aveva invaso letteralmente la Piazza e le strade adiacenti. I balconi erano tutti costipati fino all’inverosimile.
Cominciavano, pertanto, ad arrivare le Autorità.
Tra i primi gli Ecc.mi Arcivescovi Serena e Pollio, il Vescovo Mons. De Cieco, il Sindaco di Napoli, Comandante Lauro, alti ufficiali e magistrati.
Verso le 19,25, una folla impressionante si stringeva intorno al palco. Era una vera marea scossa da un brivido solo: Maria! Maria! Maria! Viva l’Immacolata.
Alle venti precise, una applauso scrosciante salutò l’arrivo dell’Em.mo Cardinale Arcivescovo di Napoli Marcello Mimmi.
Entrato in chiesa e asceso il trono, indossava i sacri paramenti per procedere al rito della incoronazione.
Si formava così un piccolo corteo, che si portava in piazza, in attesa che venisse condotta la veneratissima statua della Vergine sorretta dai portatori. Furono attimi di ansiosa attesa…
Apparve l’Immacolata sul limitare della porta maggiore della Prepositura… Fu un delirio, un agitarsi di fazzoletti, un lancio di palloncini, impetuose ovazioni a Maria, soprattutto il grido del cuore e della fede:
«Viva l’Immacolata! ».
Dovettero trascorrere parecchi minuti perché si placasse l’entusiasmo del popolo.
Attraverso gli altoparlanti fu chiesto il silenzio…
La folla obbedì. Il Cancelliere della Rev.ma Curia dava lettura del decreto del Capitolo Vaticano.
Subito dopo l’Em.mo Cardinale intonava un’ antifona mariana e incensava l’immagine della Madonna.
Immediatamente dopo Mons. Perna pronunciava un discorso nel quale egli metteva in risalto le virtù della Madonna,volle sottoliniare l’antico rapporto tra i Torresi e la Vergine Immacolata in cui da secoli,avevano riposto ogni fiducia e grazia.
Il Preposito, commosso, ringraziava tutti, primo fra tutti l’Em.mo Pastore ed implorava il materno sorriso della Madonna, apportatrice di grazie e di benedizioni.
Si avvicina il grande momento.
L’artistica corona di oro, retta da dodici damigelle, biancovestite, su di un magnifico cuscino di velluto cremisi, veniva presa dal Sindaco e data a Sua Eminenza…
Il popolo trattenne il respiro… La piazza e le strade adiacenti piombarono in un impressionante silenzio…
Furono momenti di ansiosa, spasmodica attesa… Il Cardinale, lentamente, la deponeva sul capo della augusta immagine della Immacolata.,ma le distanze  e l’altezza crearono qualche problema,infatti fù necessario inclinare leggermente la statua.
Scoppiò come un tuono fragoroso l’applauso del popolo.
L’entusiasmo esplose in mille e mille episodi di esultanza popolare.
Si accesero fuochi d’artificio, mentre l’armoniosa voce delle campane dello storico campanile si univa al coro possente di tutta Torre…
Finalmente il voto era appagato.
L’Em.mo Cardinale Arcivescovo se ne rendeva interprete con un’ allocuzione che tradiva la sua intima commozione e il suo vivissimo compiacimento.


Dal nostro sito web : https://www.immacolataditorredelgreco.it/solenne-incoronazione.html

Buon cammino con Maria ,l’Immacolata Concezione.