Crea sito

1796 – 5 giugno – 2020 224° dalla Ricostruzione della nuova Parrocchia di S.Croce in Torre del Greco (Napoli)

Ad opera del Parroco Santo Vincenzo Romano dopo l’eruzione del Vesuvio del 1794.

“La nostra antica Parrocchia di S. Croce, dopo circa 3 secoli dalla sua fondazione, fu invasa e distrutta dal l’eruzione nella notte del 15 giugno 1794. In quell’occasione i Torresi dovettero riparare chi in un luogo e chi in un altro. Fu ad essi proposto di presciegliersi sito meno insidioso, ma rifiutarono e quasi tutti fecero ritorno in patria, desiderosi di ristabilire il passato. Fra le prime cose fu quella di riedificare la propria Chiesa e noi che oggi l’ammiriamo, dimenticando l’indigenza in cui si versava e l’ansia dell’aspettativa, non sappiamo contenerci dal domandare chi mai ne fu l’architetto ? Ebbene l’architetto fu Ignazio De Nardo, ma il vero ideatore, colui che promosse, ne incitò la costruzione e la condusse a termine fu il nostro Venerabile Vincenzo Romano. Egli a dì 5 di giugno 1796 si portò in processione dal Carmine a porre la prima pietra, egli nel 1806 benedisse la novella Chiesa, egli infine nel 1827 ripetendo le parole: Nane dimittis servum tuum Domine potè apporre l’iscrizione sulla porta principale :
D. O. M. NOMI hoc templum in honorem S. Crucis D. N. leSti Christi Super ruinas antiqui ab igneo vesuvi torrente XVII Kal. lui. MDCCXCI1, labetactati praemissis ad coelum praecibus admirabilis Dei Provvidentia Herculanenses excitavere A. D. MDCCCXXVII
La figura adunque del nostro Venerabile è quella che campeggia su tutti e li occulta : architetto, operai, popolo, ma perchè fu Lui il bersaglio del dileggio contemporaneo, domandandosi ognuno chi mai l’avrebbe vista finita e per chi dovesse servire quel gran vaso di chiesa, quando i cittadini non erano ancor così numerosi, anche Lui ora viene e si deve considerare come il vero costruttore della nostra Parrocchia. La nostra sodisfazione rimane così appagata, chè mentre sentiamo l’orgoglio di possedere una bellissima e vasta chiesa, sappiamo pure ch’essa ci fu data dalle mani di un Santo, il primo santo parroco italiano!”

Tratto da ““Origini e vicende della parrocchiale chiesa dal titolo Invenzione della Croce in Torre del Greco” (1927) –Vincenzo Di Donna

San Vincenzo Romano prega per noi